Home » News » Cultura, scuola e sport » Ritorna il gruppo sportivo Crimea, tra campi di bocce e glorie del calcio e del ciclismo

Ritorna il gruppo sportivo Crimea, tra campi di bocce e glorie del calcio e del ciclismo

Il Consiglio della Circoscrizione ha votato la proposta di rinnovo della convenzione con l’associazione che gestisce l’impianto di corso Moncalieri. Una vittoria per il territorio.

Sette anni fa, un esposto alla Procura della Repubblica su degli abusi edilizi fece sì che l’impianto sportivo comunale di corso Moncalieri 74 non potesse rinnovare la convenzione con la Città sino all’adeguamento richiesto dalle varie perizie tecniche, con relativi abbattimenti di strutture non consentite dalla normativa vigente. La Circoscrizione si è molto attivata per aiutare l’associazione sportiva dilettantistica Bocciofila Crimea che in sostanza solo bocciofila non è. Per il simbolo che questa ha rappresentato e che rappresenta nella storia di Torino e per i soci del sodalizio, animati dallo spirito di chi non si arrende mai. E così ce l’hanno fatta a rinnovare la convenzione con la Circoscrizione e con la Città. Una vittoria per il nostro territorio che ritrova un impianto che si estende su 3800 mq e che si compone di 8 campi bocce scoperti e un bocciodromo coperto.
Ma la Crimea non è solo questo, infatti con il rinnovo della convenzione rinasce anche l’associazione “Grande Torino” che fu fondata nel 2008, associazione che ha sostenuto e sosterrà istituzioni e organizzazioni nell’impegno sociale, dalla presentazione di libri a convegni in ambito scientifico-sociale, fino a interventi di carattere storico e sportivo per la riscoperta e la valorizzazione della realtà piemontese, in collaborazione con la testata giornalistica on-line Toro News. E poi si possono dimenticare le “vecchie glorie” granata che ancora oggi si possono incontrare al Crimea e i campioni del ciclismo che fu. (di Daniela Pautasso)

Tags:

Sezione: Cultura, scuola e sport

Lascia un commento