Home » News » CAP10100, il centro di protagonismo giovanile rivolto alla crescita dei ragazzi

CAP10100, il centro di protagonismo giovanile rivolto alla crescita dei ragazzi

Valentina Gallo durante una performance

 

Intervista a Valentina Gallo, presidentessa dell’associazione Teatrale Orfeo, ente capofila che da alcuni anni ha in gestione la struttura di corso Moncalieri 18.

Presidentessa, innanzitutto cos’è il CAP10100? E’ luogo multidisciplinare aperto all’incontro e alla crescita relazionale e performativa dei i ragazzi della Circoscrizione e non solo. Nelle varie sale a disposizione, tra cui il teatro da 199 posti, si organizzano laboratori di danza, canto, video maker, teatro di strada, stage e workshop a cadenza mensile con docenti internazionali. Tra gli eventi organizzati settimanalmente spiccano i concerti e le rassegne musicali di respiro internazionale, ma anche moltissimo teatro con produzioni di compagnie residenti e di danza. Dal 2013 il CAP è diventato anche una Bottega d’Arte della Fondazione Piemonte Live, che si occupa della diffusione di prodotti artistici sul territorio regionale.
In cosa consiste la vostra proposta giovani? Sicuramente quest’anno, considerato il momento di crisi, la novità importante è che moltissimi eventi e corsi fatti da e per i giovani saranno ad accesso gratuito in quanto è stato approvato dal Comune un atto di revisione degli accordi di locazione dello spazio che abbiamo in gestione. Tra i nuovi progetti cito innanzitutto, la neonata collaborazione con Fondazione Torino Musei con “Madama Knit” per favorire uno scambio culturale tra giovani ed anziani, di riscoperta di antichi mestieri per uno sguardo al futuro. Lavori a maglia, cucito e attività sartoriali prenderanno vita nello spazio di Corso Moncalieri 18. Poi, sarà dato spazio al cinema con il Cineforum giovani: uno o due appuntamenti mensili, con film di qualità, grazie al supporto di Bianca Morsiani, figlia del famoso critico. La scelta sarà gestita anche dal forum giovanile che anima lo spazio settimanalmente. La Musica sarà sempre presente al CAP100 grazie alla presenza dell’associazione Verve e dell’Associazione Goodness Factory entrambe realizzatori e promotori del Reset Festival. Lo sportello della musica, oltre alla produzione discografica fornisce supporto ai giovani artisti, dalla realizzazione di un videoclip alla registrazione dei brani.
E sul teatro? Lo stesso principio e metodo di lavoro messo in pratica nella promozione musica sarà replicato anche per la produzione teatrale. Municipale Teatro porta, infatti, al CAP10100 eventi come Territori Teatrali che è stato realizzato senza nessuno scambio di denaro, con una messa in condivisione di esperienze, capacità organizzative e spazi.
Ci sono altre collaborazioni in vista? Naturalmente si: da poco tempo è iniziato uno scambio culturale anche con un nuovissimo inquilino del Cap10100, ovvero l’associazione Vertical Life, che ha preso la sede operativa presso il centro. Per il resto continua la collaborazione con l’associazione sportiva Amici del Fiume, con la quale nei mesi primaverili si organizza insieme una rassegna di cinema teatro con particolare attenzione al canottaggio. (di Gabriele Del Carlo)

Tags:

Sezione: News

Lascia un commento