Home » Dal territorio » Dal 6 al 12 settembre San Salvario ospita il Festival della cucina mediterranea

Dal 6 al 12 settembre San Salvario ospita il Festival della cucina mediterranea

Tutte le sere degustazioni, convivio e dibattiti presso alcuni locali del quadrilatero della Circoscrizione 8 e la Casa del Quartiere di via Oddino Morgari 14.

Sette giorni per una combinazione di conferenze, formazioni, mostre, concerti e narrazioni teatrali sul tema dell’arte culinaria mediterranea, le sue storie, le sue pratiche e le confluenze delle sue tradizioni. E’ questa l’essenza del Festival internazionale della cucina mediterranea, che si svolgerà dal 6 al 12 settembre nel quartiere della 8. I partecipanti saranno guidati in un percorso culturale che offrirà l’ascolto di racconti, musiche, poesie, sorseggiando vini della tradizione e gustando i piatti più remoti cucinati da alcuni locali locali del posto che hanno aderito all’iniziativa..

Ideatore del progetto, l’associazione italo-francese “Mediterran” che ha sede proprio in San Salvario, in collaborazione con Slow Food. “Mediterran” svolge attività di educazione alimentare: contro i modelli nutrizionali costrittivi e dominanti, contro i disturbi causati dagli squilibri dietetici derivanti, per riscoprire i segreti della cucina mediterranea, i suoi sapori e i suoi piaceri

IL PROGRAMMA
Domenica 6 settembre, ore 20: “Torino e il Mediterraneo: acciughe, sale e olio in provenienza dai porti storici di Villafranca e Oneglia”. Introduzione del biologo-nutrizionista Salvatore Alessandro Giannino, Presidente dell’Associazione “Mediterran”. Camaleonte, Si Vu Plé e Greek Food Lab, via Berthollet, 6-9-11.

Lunedì 7 settembre, ore 20: “Piccole delizie quotidiane con Sicilia: cereali, semi e legumi della più grande isola del Mediterraneo”. Con l’intervento di Carla La Placa, seed saver, dell’ Az. Ag. San Giovannello di Enna e in collaborazione con ZABBARA. Il Cortile, via Bidone, 12/g.

Martedi 8 settembre, ore 20: “La Dieta Mediterranea e gli studi del biologo americano Ancel Keys”.
Intervengono il prof. Secondo Fassino, Direttore del Centro per i Disturbi del Comportamento Alimentare dell’Ospedale Molinette di Torino e il cardiologo Gianpaolo Monaco. Nuove Salette, via Goito, 7.

Mercoledì 9 settembre, ore 20:“La graine et le mulet”: un film del regista tunisino Abdellatif Kechich, da vedere in VO. Alliance française di Torino, via Saluzzo, 60.

Giovedi 10 settembre, ore 20:“Salento terra d’incontro tra cucina Greca e Spagnola”. Intervengono Giorgio Olmati e Federico Sirianni con “Di terre e di Acque”. Enò, via Galliari, 12.

Venerdì 11 settembre, ore 20:“Mar Rosso: un viaggio interculturale tra cucina sefardita, araba, copta e africana”. Interviene il duetto musicale “Musettes”. Mar Rosso, via Silvio Pellico, 13/E

Sabato 12 settembre, ore 20:“Città imperiali del Marocco e i segreti della cucina mediterranea” in collaborazione con l’Associazione Bab Sahara. Con l’intervento di Abderrahmane Amajou di Slow Food e la narrazione del regista-drammaturgo Gabriele Vacis. Dalle 19.30 aperitivo marocchino, a seguire, in cortile, tatuaggi con l’hennè, tè alla menta e dolci marocchini, e infine una narrazione del regista-drammaturgo Gabriele Vacis. Bagni Municipali, Via Morgari, 14.

Tags: , ,

Sezione: Dal territorio

Lascia un commento