Home » Dal territorio » Un sabato rock al parco Europa di Cavoretto a sostegno del Comitato Collaborazione Medica

Un sabato rock al parco Europa di Cavoretto a sostegno del Comitato Collaborazione Medica

L’evento si svolgerà sabato 19 settembre, a partire dalle ore 16 in via Nuova. Una giornata all’insegna del divertimento, del volontariato e della solidarietà.

Torna in Circoscrizione 8 la rassegna musicale Cavoretto Rock. Un appuntamento al Parco Europa (Piazza Freguglia, salita per via Nuova), dalle ore 16 fino a mezzanotte, insieme ai giovani gruppi rock che hanno aderito all’iniziativa per suonare musiche inedite e non, in nome del divertimento e della solidarietà.

La serata sarà un’occasione per salutare insieme la fine dell’estate e, allo stesso tempo, sostenere l’associazione torinese Comitato Collaborazione Medica (CCM) che dal 1968 è impegnata a garantire il diritto alla salute a tutti, in particolare alle fasce più vulnerabili della popolazione che vivono nei Paesi a basso reddito. I fondi raccolti finanzieranno la campagna del CCM Sorrisi di madri africane per offrire assistenza durante la gravidanza e il parto a 200.000 donne e assicurare cure e vaccinazioni a 500.000 bambini dell’Africa sub-sahariana. Obiettivi che il CCM intende raggiungere entro la fine del 2015 formando 1.700 operatori sanitari locali in ostetricia e pediatria e ristrutturando i centri di salute presenti sul territorio.

Nato nel 2006, Cavoretto ROCK intende favorire l’aggregazione sociale, soprattutto tra i più giovani, promuovere la cultura musicale e contribuire alla realizzazione di iniziative umanitarie. L’evento ha ottenuto il patrocinio della Regione Piemonte, della Città di Torino e della Circoscrizione 8 della Città di Torino.

Comitato Collaborazione Medica – È un’Organizzazione non governativa fondata nel 1968 da un gruppo di medici di Torino con l’obiettivo di promuovere e assicurare il diritto alla salute a tutti, soprattutto alla persone più vulnerabili che vivono nei Paesi a basso reddito. In Africa il CCM è presente in Burundi, Etiopia, Kenya, Somalia, Sud Sudan e Uganda dove, in collaborazione con le autorità del territorio, opera per garantire accesso alle cure di base, soprattutto alle mamme e ai bambini. Attraverso progetti di cooperazione internazionale il CCM rafforza le strutture sanitarie già esistenti e potenzia la rete dei servizi di salute, soprattutto nei villaggi più lontani dagli ospedali. A questo scopo forma il personale sanitario locale, assicura il rifornimento di farmaci e materiale sanitario, incontra e sensibilizza le comunità sui comportamenti e gli strumenti utili per tutelare la salute. In Italia il CCM facilita l’accesso ai servizi sanitari da parte dei migranti e dei rifugiati e promuove corsi di formazione per gli operatori socio-sanitari e mediatori interculturali. Da circa 10 anni si occupa di educazione alla cittadinanza mondiale nelle scuole e sul territorio piemontese www.ccm-italia.org.

Sorrisi di madri africane – È la campagna lanciata dal Comitato Collaborazione Medica nel 2011 per prevenire e contrastare in maniera efficacie la mortalità delle mamme e dei bambini che vivono in Africa sub-sahariana. Proprio in quest’area si registrano i tassi di mortalità materna e infantile tra i più elevati al mondo. Nel corso della sua vita 1 donna su 39 rischia di morire per cause legate alla gravidanza o al parto. 1 bambino su 10 muore prima di raggiungere i 5 anni di età a causa di malattie infettive facilmente curabili e della malnutrizione. Di questi, un terzo muore nel primo mese di vita. (dati UNICEF 2014). Entro il 2015 la Campagna intende garantire assistenza durante la gravidanza e il parto a 200.000 donne e assicurare una nascita senza complicazioni, cure e vaccinazioni a 500.000 bambini. Obiettivi che il CCM si impegna a raggiungere formando 1.700 operatori sanitari africani, ristrutturando ed equipaggiando i centri di salute presenti sul territorio.

Tags: , , ,

Sezione: Dal territorio

Lascia un commento