Home » News » Una moda? in Largo e via Saluzzo si beve birra e il tappo lo si pianta sull’asfalto

Una moda? in Largo e via Saluzzo si beve birra e il tappo lo si pianta sull’asfalto

Sono le principali strade vittime dei piantatori di tappi corona. Ci si chiede il perché di questo atto e se è pericoloso per pedoni e ciclisti.

Come a tracciare un percorso i tappi corona delle birre vengono ben piantati sull’asfalto, quello più fresco, di via e largo Saluzzo. Li trovi in fila, come a indicare la piazza del raduno notturno. Oppure piantati in ordine sparso a testimoniare la presenza del gruppo di giovani bevitori di birra. Non sappiamo se i tappi sull’asfalto siano un segno di una nuova tendenza giovanile, lasciare una traccia del passaggio che duri fino alla prossima sistemazione del manto stradale, e di questi tempi sarà traccia duratura, oppure pigrizia che frena lo sforzo muscolare che ti consente di recarti al cestino più vicino.

O anche, ma non abbiamo avuto il coraggio di approfondire, frutto di una lettura di un romanzo di quell’autore, che volutamente non citiamo, che ispirò la moda dei lucchetti sui ponti ora a rischio di crollo per sovrappeso. Ma a parte ogni considerazione di tipo sociale e “culturale” a noi sorge un dubbio e una domanda, questi tappi corona che spuntano dall’asfalto percorso da piedi umani e non, da biciclette e da bambini per tacere degli anziani non potrebbero essere un po’ pericolosi? Si potrebbe inciampare o slittare con la bici? La domanda è rivolta agli esperti.

Ai conficcator di tappi invece una preghiera, fateli questi due passi fino al cestino… il futuro si costruisce camminando. Se invece volete lasciare il segno del vostro passaggio, fatelo, fatelo pure, ma con la giusta creatività. Lasciate pure una traccia del vostro passaggio con i tappi corona, ma che porti da qualche parte. Dove volete voi, ma che sia chiara la meta. (di Augusto Montaruli)

Tags: , ,

Sezione: News

Lascia un commento