Home » News » Ambiente ed Ecologia » Scambiaidee, l’educazione ecologica vista dalle donne

Scambiaidee, l’educazione ecologica vista dalle donne

Riflettere sul tema dell’impatto ambientale e sociale partendo dai quotidiani comportamenti messi in pratica nell’ambito domestico. Il progetto è stato presentato in Circoscrizione 8 lunedì 16 aprile.

Una serie di 10 incontri, da effettuare in orario pomeridiano presso la Casa del Quartiere, la biblioteca Shahrazade, la  scuola Manzoni o in altri luoghi da individuare, destinati ai genitori e agli adulti interessati, per riflettere sul tema dell’impatto ambientale e sociale dei comportamenti più diffusi che si mettono quotidianamente in pratica a partire dall’ambiente domestico. E di conseguenza diffondere la cultura dell’equa distribuzione dei compiti a partire da un luogo della casa connotato come ambito femminile. Questo in sostanza il progetto che l’associazione Scambiaidee propone alla Circoscrizione 8 e che è stato presentato in VI commissione lunedì 16 aprile.L’iniziativa – hanno chiarito durante l’incontro le due rappresentanti dell’associazione – si pone come obiettivo quello di produrre conoscenza in vari ambiti della popolazione circoscrizionale relativamente alle tematiche ambientali e all’igiene degli ambienti domestici, a partire dal luogo che da sempre è considerato il fulcro della vita familiare: la cucina”. I temi che saranno trattati durante gli appuntamenti, della durata di un’ora e mezza ciascuno, si occuperanno di condivisione (chi fa che cosa: ruoli maschili e femminili), di infortuni domestici, della conservazione degli alimenti, dell’uso dei detergenti, dell’impatto delle sostanze chimiche. Inoltre spazio sarà rivolto anche a consigli utili riguardanti il risparmio energetico, su come conciliare lavoro domestico e lavoro extra-domestico, dell’uso e abuso dei farmaci, delle tutele legali del cittadino di fronte alle truffe, della suddivisione dei rifiuti e di come sopravvivere in tempi di crisi.

Tra i relatori di questi incontri figurano il dott. Giorgio Fattor, consulente ambientale, presidente della associazione culturale Progetto Essere ed ex presidente del Circolo Metropolitano Legambiente, il dott. Daniele Castellino, consulente ambientale e assessore all’Ambiente del comune di Frossasco, la dott.ssa Cristina Richiardi, titolare della Farmacia Santa Matilde via Madama Cristina 78, il dott. Fulvio Rossi  Sostituto Procuratore Generale alla Procura di Torino, la dott.ssa Pierangela Mela docente di diritto, formatrice in materia di pari opportunità e consulente di parità, la dott.ssa Paola Benzi , ricercatrice del Dipartimento di Chimica dell’Università di Torino, la dott.ssa Adriana Ansaldi,  docente in quietanza.

Tags: , , ,

Sezione: Ambiente ed Ecologia

Lascia un commento