Home » Gruppi Consiliari » Partito Democratico » Non dovrebbe succedere

Non dovrebbe succedere

Essere “casta” non è solo il potere, almeno non ancora per alcuni, o il denaro o i privilegi. Essere “casta” è anche quel tanto di arroganza verso i cittadini e le istituzioni, grandi o piccole che siano.  E si può essere “casta” anche se si disapprova e denuncia da un pulpito tutto da verificare, un pulpito dal quale si afferma che il mondo nuovo farà piazza pulita di tutto: partiti, Europa, sindacati, banche, istituzioni. Tutto via. Resteranno loro, magari in compagnia degli esattori dei pizzi mafiosi e senza cittadini senza cittadinanza che al loro movimento non potranno aderire. Perché succede che si arrivi in ritardo, ma non ci si dimentica di firmare la presenza che da diritto al gettone (soldi pubblici vade retro, così non mi si vede); succede che poni una domanda a chi sta presentando un progetto (un’associazione, un cittadino, un collega consigliere, un dipendente comunale, un lavoratore); succede che fatta la domanda ci si alza e si va via senza aspettare la risposta. Così, fugace, come per dimostrare l’esistenza in vita e certificare il gettone di presenza. E succede sovente. E non deve succedere, non dovrebbe succedere.  Forse lo scopo finale e rimanere da soli a farsi domande, accumulare gettoni e aspettare risposte che non sapranno darsi. Che Dio ce la mandi buona. (Augusto Montaruli, capogruppo PD)

Tags:

Sezione: Partito Democratico

Lascia un commento