Home » News » L’arte tra la quotidianità del quartiere: su un muro di via Giacosa la genialità di Molinari

L’arte tra la quotidianità del quartiere: su un muro di via Giacosa la genialità di Molinari

Con la riproduzione di un’opera del celebre artista prende il via un rapporto di collaborazione tra la Circoscrizione 8 e la famiglia Molinari. “Perché Mario amava San Salvario”.


La riproduzione artistica in via Giacosa

In via Giacosa, all’angolo con via Saluzzo, c’è la parete di una casa messa a disposizione dalla parrocchia di San Pietro e Paolo per dipingerci sopra. Jacopo Molinari, figlio di Mario, ha accolto l’invito e per 2 giorni (dal 9 al 1o ottobre) sospeso tra la terra e il cielo ha riprodotto un’opera di suo padre. Decine le persone che si fermavano ad osservare, commentare e a fotografare Jacopo. Con quest’opera inizia un rapporto di collaborazione tra Circoscrizione e la famiglia Molinari, rapporto nato lo scorso marzo quando in via Saluzzo è stata scoperta la targa in memoria dell’artista, che proprio li abitava e lavorava.  Un rapporto che continuerà con la donazione di un’altra opera che sarà installata nella sala polifunzionale, dedicata proprio a Mario Molinari, nella nuova struttura di via Lombroso, e con altre opere murarie lungo via Saluzzo. “Lo facciamo senza alcun compenso, perché Mario amava e viveva il quartiere in cui lavorava e viveva” dice Pia Molinari, moglie dell’artista, accogliendoci nella sua casa museo colma di arte e di colori e simpatia. (di Augusto Montaruli)

Leggiamo sul sito della Fondazione Mediterraneo

Mario Molinari è stato un pioniere di quella filosofia che porta l’arte letteralmente tra i piedi delle persone, che camminando per le strade incappano nelle sue imponenti opere monumentali in cemento armato colorato che, tra stupore e incredulità, si ergono per rendere giustizia alla natura umana insaziabile nella gioia di vivere.


Tags: , ,

Sezione: News

Lascia un commento