Home » Gruppi Consiliari » Lega Nord Bossi » Il moderatore della Tavola valdese incontra Balduzzi. Venerdì 14 nuova iniziativa di protesta

Il moderatore della Tavola valdese incontra Balduzzi. Venerdì 14 nuova iniziativa di protesta

 

Il moderatore della Tavola valdese Eugenio Bernardini

Il pastore ha incontrato lunedì a Torino l’esponente di governo che si è impegnato ad attivare al più presto un canale di comunicazione con le istituzioni regionali per parlare dei tre presidi a rischio riconversione. Venerdì 14 dicembre è in programma altra iniziativa di protesta in via Silvio Pellico.

Al centro dell’incontro tra il moderatore Bernardini e il ministro Renato Balduzzi è stato il destino degli ospedali valdesi del Piemonte e quello di Torino in particolare. “Il Ministro ha espresso attenzione al caso dell’ospedale di via Silvio Pellico – dichiara il moderatore Bernardini – che, come noto, è al centro di clamorose iniziative popolari per cercare di salvarlo. Nessuna soluzione è facilmente a portata di mano, ma è importante che il Ministro si sia impegnato ad attivare un canale di comunicazione con le istituzioni regionali che purtroppo, sin qui, non ci hanno coinvolto. Eppure la legge con la quale gli ospedali valdesi sono passati alla Regione, prevede espressamente il coinvolgimento della Tavola valdese nelle decisioni strategiche sulle strutture”. Dopo una lettera al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il dialogo con altri ministri, l’incontro con Balduzzi è il più recente atto della strategia adottata dalla Tavola valdese per sensibilizzare le istituzioni nazionali e regionali sull’importanza di salvare strutture ospedaliere di eccellenza che rendono un servizio apprezzato dagli utenti.

Lunedì 11 dicembre si è tenuto anche il Consiglio Comunale della Città e largo spazio è stato dedicato all’argomento. Leggi il dibattito intervenuto in Sala Rossa

Venerdì 14 Dicembre dalle ore 16 alle ore 18: assemblea aperta al presidio Valdese di via Pellico per fare il punto della situazione. Interverranno i rappresentanti delle associazioni e di pazienti, i dipendenti dell’ospedale, le segreterie regionali e provinciali della CGIL, della UIL, dell’ANAAO, consiglieri regionali, comunali e circoscrizionali.

Tags:

Sezione: Lega Nord Bossi, Sanità e Servizio Sociale

Lascia un commento