Home » News » Politica ed Amministrazione » Lotta alle soste selvagge serali: in poco meno di tre mesi sono state elevate circa 750 multe

Lotta alle soste selvagge serali: in poco meno di tre mesi sono state elevate circa 750 multe

Sono diversi i punti del territorio circoscrizionale che soffrono del problema delle soste “selvagge”, ma il quadrilatero storico di San Salvario è quello che soffre più di tutti.

Il responsabile della Polizia Municipale della Corcoscrizione 8 Piero Zabeo

Le lamentele dei residenti contro il “parcheggio fai da te” non si contano, così come le richieste di intervento inoltrate al comando di Polizia Municipale di via Saluzzo. Anche OttoInforma ha ricevuto alcune mail in tal senso e proprio da una di queste è nata l’esigenza di sentire sull’argomento il responsabile territoriale dei vigili urbani, Piero Zabeo. “Le infrazioni di sosta non consentita avvengono soprattutto nelle ore serali – spiega il comandante – e vengono spesso segnalate dai cittadini alla nostra sezione. Le proteste maggiori riguardano via Valperga Caluso, la pista ciclabile di corso Marconi, Piazza Madama Cristina e genericamente per gli incroci – passaggi pedonali occupati. C’è da dire – continua Zabeo – che questi disagi si verificano soprattutto per il gran numero di esercizi pubblici che hanno aperto nel quartiere. Per far fronte alla situazione istituiamo periodicamente alcuni servizi dedicati che hanno prodotto, nel periodo settembre – novembre in solo orario serale, contravvenzioni per circa 750 autoveicoli mal parcheggiati. Secondo alcuni residenti dovremmo multare di più, come rovescio della medaglia abbiamo invece chi dice che facciamo troppe multe. In realtà noi interveniamo soprattutto dove abbiamo più reclami e comunque sempre compatibilmente con tutti i vari impegni che ci spettano e che ci vengono assegnati. Inoltre – conclude Zabeo – compiamo servizi specifici per i controlli amministrativi dei locali (non dei rumori, competenza dei Nuclei del Comando) e i controlli legati alla sicurezza stradale anche con l’ausilio dell’etilometro: sempre da settembre a novembre hanno “soffiato nel palloncino” circa 200 automobilisti dei quali almeno una ventina guidavano in stato di ubriachezza”.

Tags:

Sezione: Politica ed Amministrazione

Lascia un commento