Home » News » Sanità e Servizio Sociale » Tanta gente alla fiaccolata in difesa del Valdese, annunciati altri ricorsi al TAR

Tanta gente alla fiaccolata in difesa del Valdese, annunciati altri ricorsi al TAR

Oltre un migliaio le persone che hanno preso parte al corteo partito da piazza Castello fino alla sede della struttura in via Pellico. Intanto, il tribunale amministrativo proroga l’apertura dell’ospedale fino al 9 ottobre.

La fiaccolata in difesa dell'ospedale Valdese

Molto partecipata la fiaccolata a sostegno della lotta per l’ospedale Valdese di Torino che si è tenuta nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 20 settembre. Alla manifestazione hanno aderito, sfilando con i torinesi, anche i cittadini e i Sindaci delle città della Val Pellice. E’ stata una manifestazione contro la chiusura di tutte le strutture sanitarie valdesi. Ad aprire l’iniziativa ci ha pensato Carla Diamanti (qui il video dell’intervento), del comitato “Mettiamoci le tette”. Contro la chiusura del nosocomio nnunciati altri ricorsi al Tar da parte dell’ANAO (associazione medici) e della Comunità Valdese. A seguire sono intervenuti i Sindaci, il Presidente della Circoscrizione 8, Mario Cornelio Levi, alcuni rappresentanti della chiesa Valdese e operatori sanitari. Il corteo è partito da piazza Castello e ha percorso via Roma, corso Vittorio Emanuele, via Madama Cristina, dove è stato accolto dagli applausi dei cittadini, e si è concluso davanti all’ospedale.

Intanto il tribunale amministrativo regionale, proprio mentre si svolgeva la manifestazione, ha emesso un decreto per prorogare l’apertura dell’ospedale fino al 9 ottobre, data della
prossima riunione collegiale della Camera di Consiglio. Questo decreto evita che si possa procedere alla soppressione dell’OEV dal 1 ottobre e fino alla prossima trattazione della nuova domanda cautelare inoltrata dalle avvocatesse a nome dei ricorrenti.

Tags:

Sezione: Sanità e Servizio Sociale

Lascia un commento