Home » News » Ambiente ed Ecologia » Gli Osservatori del Po in kayak e l’impegno di ripulire il fiume dai rifiuti in plastica ed affini

Gli Osservatori del Po in kayak e l’impegno di ripulire il fiume dai rifiuti in plastica ed affini

Domenica 24 novembre l’associazione Nazionale Marinai d’Italia di Torino organizza una giornata ambientale in collaborazione col Parco del Po Collina Po e con la Polizia Municipale.

volontari dell'Osservatori del Po in kayak

E’ da un po’ che ci pensano, e l’obiettivo dell’associazione Nazionale Marinai d’Italia di Torino è quello di istituire una “Festa del Po” annuale in cui le diverse associazioni remiere presenti lungo il tratto cittadino si prendano cura di un tratto di fiume, a valle e a monte, nei rispettivi punti di imbarco, per compiere una pulizia dei rifiuti presenti in acqua e lungo le sponde. Per questo domenica 24 novembre il gruppo “Osservatori del Po in kayak”, che fa parte del sodalizio dei Marinai promuove una giornata di impegno ambientale rivolto alla rimozione dei materiali in plastica ed affini  La scelta della data è dovuta alla spoliazione del fogliame che cela nella bella stagione i prodotti abbandonati. L’intento è quello di sensibilizzare i frequentatori delle rive, pedoni, ciclisti, pescatori, canoisti, a non abbandonare rifiuti durante le proprie attività ludiche praticate nel tempo libero. L’ANMI con i suoi volontari dal 2010
raccoglie a bordo dei propri piccoli mezzi, kayak e canoe canadesi, ciò che può per rendere decorose le sponde fluviali cittadine. Il ritrovo è alle ore 18.30 presso la sede ANMI, viale Marinai d’Italia 1, sabato 23 novembre per pianificare con le diverse associazioni remiere i tratti di fiume da ripulire e le barche di servizio disponibili. Ogni associazione pianificherà autonomamente l’operazione. Sempre presso l’ANMI ci si troverà domenica 24 novembre alle ore 9.

Tags:

Sezione: Ambiente ed Ecologia

Lascia un commento