Home » News » Il Circolo Arcigay Ottavio Mai e la Libreria Trebisonda per parlare di tematiche LGBT

Il Circolo Arcigay Ottavio Mai e la Libreria Trebisonda per parlare di tematiche LGBT

Una volta al mese, il terzo giovedì, un incontro con autori e autrici di romanzi e saggi a tema. Si parte giovedì 16 gennaio, alle ore 21, in via Sant’Anselmo 22.

Il Circolo ArciGay Ottavio Mai, in collaborazione con la Libreria Trebisonda, promuoverà nei mesi a venire una rassegna di incontri con autori che trattano nelle loro opere letterarie argomenti riconducibili a tematiche Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender. Gli appuntamenti si terranno ogni terzo giovedì del mese in via Sant’Anselmo 22 (sede della Trebisonda). Ecco in dettaglio il programma delle prime tre serate.

Giovedì 16 gennaio, alle 21 – Presentazione del libro Sventola l’aquilone di Donata Testa (Edizioni SUI), con Arcigay Torino e Agedo Torino. La trama. Una madre come tante, o forse no, una famiglia spensierata in una cascina «con poco riscaldamento e molte certezze». Una pancia che cresce, un sogno che disegna un destino, due figli piccoli e tante notti insonni, i giochi, la scuola, i primi innamoramenti e l’emergere dei caratteri. E poi il tempo speso a capire, a cogliere dettagli, a interpretare brandelli di frasi, finché, alla fine di un’estate, irruente come un acquazzone d’agosto, la rivelazione. L’autrice Donata Testa è nata e vive a Torino. Laureata in Storia del Cinema, insegnante di materie letterarie. Ha esordito con Bagagli a mano (Ed. Filema, 2001), il romanzo Il luogo del cuore (ed. Dell’Arco, 2006), ed è presente con alcuni dei suoi lavori nelle antologie: Le culture intrecciate: letteratura e migrazione (ed. L’Harmattan Italia, 2007) e Italia ama (ed. Dell’Arco, 2007);

Giovedì 20 febbraio, alle 21 – Alcide Pierantozzi e Matteo B. Bianchi presentano Le cose cambiano. Storie di coming out, conflitti, amori e amicizie che salvano la vita (Edizioni isbn), a cura di Dan Savage e Terry Miller. Edizione italiana a cura di Linda Fava. Nel 2010, dopo alcuni suicidi di ragazzi omosessuali vittime delle prese in giro dei loro coetanei, lo scrittore e attivista Dan Savage e suo marito Terry Miller hanno caricato su YouTube un messaggio diretto agli adolescenti che subivano bullismo e discriminazioni a scuola o in famiglia: «Quando avevamo la vostra età» raccontano «è stata dura anche per noi essere gay in mezzo a persone che non ci capivano, ma se oggi potessimo parlare ai quindicenni che eravamo gli diremmo di resistere, perché presto andrà tutto meglio, troveranno degli amici fantastici, troveranno l’amore e un giorno avranno una vita molto più felice di quanto immaginano». È stata la prima di migliaia di testimonianze che hanno dato vita a un sito e a una fenomenale campagna sul web, chiamata It Gets Better. Nel 2013 il progetto è sbarcato anche in Italia, con il nome Le Cose Cambiano. Dall’esperienza e dal successo dell’iniziativa ha preso forma questo libro, che raccoglie i racconti e le testimonianze più belli provenienti dal progetto italiano e da quello americano. Un archivio di buoni consigli, episodi tristi e divertenti e storie a lieto fine, che unisce le parole di personaggi famosi e persone comuni, scrittori, musicisti, attori, comici, studenti, insegnanti, avvocati, attivisti, omosessuali ed eterosessuali, transessuali e queer. Per ricordare a tutti i ragazzi LGBT che stanno affrontando un momento difficile o fanno fatica a immaginare come sarà il loro futuro, che non sono soli, e che le cose presto cambieranno, in positivo;

Giovedì 20 marzo, alle 21 – Marco Campogiani presenta Smalltown Boy (Finalista Premio Calvino, edizioni Anordest). Perché quasi tutto, nella vita, è così complicato? Perché si deve crescere e cambiare? E soprattutto: perché è così difficile diventare, davvero, se stessi? Urbino, metà anni Ottanta. La vita di Davide Guizzardo, quattordici anni, scorre, all’apparenza, tranquilla e forse persino felice: gli amici, la squadra di calcio, il suo gruppo musicale e una ragazza, fin troppo innamorata, che lo insegue dappertutto. Poi, all’improvviso, in un quieto pomeriggio, accade qualcosa. Davide sente, fortissimamente, di essere diventato un altro, e non è affatto pronto per questa rivelazione. La colpa è di una ragazza e di un ragazzo che fanno irruzione nella sua vita, Martina e Guido; la colpa, soprattutto, è di Jimmy Sommerville. Bastano pochi minuti. È una visione. Da quel momento niente è più come prima e Davide sa che non può tornare indietro. Viene così catapultato in una realtà nuova, costretto a crescere in fretta, a fare i conti non solo con se stesso, ma anche con il mondo esterno – il Mondo dell’Ordine. S’imbarca così in un avventuroso e tragicomico viaggio – con i suoi smarrimenti, sviamenti, fughe – alla scoperta dei propri sentimenti e della propria sessualità, con l’aiuto, dapprima insperato, proprio di Martina e di Guido. E in questo viaggio è accompagnato dalla musica, dalle canzoni (Smiths, Cure, Joy Division…) che scandiscono le tappe del suo percorso.

Tags:

Sezione: News

Lascia un commento