Home » News » Cultura, scuola e sport » Anche quest’anno la Circoscrizione ha aderito al progetto “Treno della Memoria”

Anche quest’anno la Circoscrizione ha aderito al progetto “Treno della Memoria”

Il campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau

Il Consiglio della 8 ha approvato a maggioranza la delibera. All’associazione Terra del Fuoco, organizzatrice dell’iniziativa, andrà un contributo di 2.580 euro. Una trentina i ragazzi delle scuole superiori del territorio coinvolti nel viaggio che si terrà a marzo.

E’ bene precisarlo subito: l’iniziativa che ogni hanno porta centinaia di giovani studenti di tutta Italia a Cracovia, Polonia, in visita al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau continua a chiamarsi Treno della Memoria, ma materialmente, causa scarsità di risorse, nel 2014 il viaggio sarà compiuto in pullman. Una costante, che in questo periodo di crisi ha ridoto fortemente in termini di impatto e di partecipazione il percorso educativo messo su nel 2005 dall’associazione Terra del Fuoco.
Per quanto concerne nello specifico la Circoscrizione 8, il Consiglio ha deliberato l’adesione al progetto anche per il 2014, riconoscendo un contributo di 2.580 euro all’associazione promotrice per consentire la partecipazione all’iniziativa di 30 studenti che frequentano le scuole medie superiori del territorio (Istituto Giulio, Istituto Gobetti Marchesini – Casale, liceo Alfieri, liceo Gobetti – Segrè). La partenza del pullman è prevista per marzo.

IL PROGETTO – Il progetto si articola in varie fasi e tra queste “il viaggio” che rappresenta il momento più emblematico ma non per questo il più importante. Infatti, al fine di rafforzare la valenza socio-culturale dell’iniziativa, è prevista la realizzazione di azioni preparatorie articolate in quattro incontri. Il primo prevede attività non formali di group-building, mentre il secondo, terzo e quarto incontro sono sviluppati a partire dalle parole chiave Storia, Memoria e Testimonianza. Ai partecipanti vengono proposte letture, riflessioni e attività laboratoriali per approfondire organizzazione e ideologia dei regimi nazista e fascista, nonché gli effetti della guerra e della deportazione sulla vita quotidiana. La successiva esperienza, da realizzarsi nel mese di marzo 2014, si concretizza attraverso il viaggio studio a Cracovia e al suo ghetto ebraico, ai campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. Durante la permanenza sono, inoltre, previsti approfondimenti storici, spettacoli teatrali, visione di film, momenti di riflessione sull’esperienza. Il viaggio così strutturato, costituisce un vero e proprio percorso educativo curato dagli educatori dell’Associazione Terra del Fuoco con il sostegno degli insegnanti coinvolti. Le attività proposte si rifanno ad un metodo educativo informale, non prettamente scolastico, e ciò consente ai ragazzi di vivere in maniera piena e consapevole il proprio ruolo di cittadini.

Tags:

Sezione: Cultura, scuola e sport

Lascia un commento